Così come accade per le foreste sulla terra, anche in mare è possibile fare dei trapianti, per recuperare le praterie di Posidonia oceanica in sofferenza o che hanno subito un danno.

Grazie a LIFE SEPOSSO, il progetto europeo coordinato dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), è stato realizzato per la prima volta in Italia e nel Mediterraneo un monitoraggio nazionale delle attività di trapianto eseguite negli ultimi 20 anni.

Il documentario “Posidonia oceanica, prendiamocene cura” realizzato da ISPRA racconta i principali risultati del progetto, le informazioni ottenute dal monitoraggio di 15 trapianti per un totale di 30.000 mq di praterie trapiantate; gli esiti dell’analisi di Governance resa possibile grazie ai moltissimi attori coinvolti; i punti di forza e le insidie ​​delle procedure adottate in passato; le soluzioni tecniche, le buone pratiche e gli strumenti innovativi sviluppati per migliorare i trapianti e quindi ripristinare e proteggere questo prezioso habitat in modo più efficace ed efficiente rispetto al passato.

Tra gli strumenti innovativi scelti da ISPRA, eLegere – prima soluzione italiana di SOP Management (Smart Operational Process Management) creata da Vesenda, partner del progetto SEPOSSO – si è rilevata la piattaforma software idonea per contribuire alla buona riuscita del progetto.

“ISPRA ha scelto eLegere come soluzione per realizzare una piattaforma web su misura con cui gestire i flussi di raccolta e validazione dati – tra cui quelli raccolti sul campo, inviati o analizzati dai laboratori –, centralizzare i dati delle opere che impattano sulle praterie di Posidonia, pianificare i trapianti, controllare e governare le fasi di lavoro nel tempo e infine rendere pubblici e accessibili i dati di monitoraggio e i risultati” – spiega Stefano Conconi, Co-Founder & di Vesenda & eLegere. “Con eLegere, tutti gli attori coinvolti nei trapianti di Posidonia possono oggi condividere un’unica piattaforma di lavoro e gestire in modo Smart e sostenibile tutti i dati, le attività e i processi legati al progetto SEPOSSO.”

Le praterie di Posidonia oceanica sono un patrimonio comune a garanzia della salute del mare e dell’uomo. È necessario che ognuno di noi se ne prenda cura.

Guarda il documentario:

 

Per scoprire di più sul progetto e per leggere il comunicato stampa, vai al sito www.isprambiente.gov.it